Telecamere sempre più indipendenti

I sistemi che abbiamo preso in considerazione per inviare le immagini da una telecamera posta sul nido, fino a un sito internet, sono cinque, elencati per ordine crescente d'indipendenza dalla distanza: Telecamera digitale con cavo USBTelecamera analogica con cavo videoTelecamera con trasmettitore radioNetwork camera con access point wi-fiTelecamera GSM-GPRSIl primo sistema, utilizzato per la telecamera che l'anno scorso osservava il gabbiano reale, consente di inviare il segnale ad un computer per mezzo di un cavo USB lungo 7 metri.
Utilizzando dei ripetitori USB si possono raggiungere distanze 5/6 volte maggiori.
Dal computer le immagini arrivano al sito internet tramite una linea ADSL.Il secondo sistema, di gran lunga più utilizzato all'interno del progetto, consente di inviare il segnale ad un convertitore analogico/digitale e al computer tramite un cavo video che al massimo può raggiungere i 100 metri.
Un contenuto degrado del segnale si manifesta proporzionalmente alla distanza.
Dal computer ad internet si procede come nel caso precedente.Il terzo sistema, utilizzato per la telecamera che sta osservando il gheppio sul traliccio nei pressi della centrale elettrica Roma ovest, utilizza un trasmettitore radio i cui segnali ricevuti da una stazione ricevente, vengono poi inviati al convertitore analogico/digitale e  al computer.
La distanza tra trasmettitore e ricevitore può superare i cento metri dipendentemente dalle antenne utilizzate.
Anche in questo caso dal compute ad internet si procede come nei casi precedenti.Il quarto sistema, fino ad ora trascurato per il costo più elevato e per la necessità di proteggere bene gli apparati dagli agenti atmosferici, si basa su una network camera (tipo Axis) connessa con un cavo di rete a un access point wi-fi configurato come bridge.
Quest'ultimo è connesso ad un altro access point posizionato vicino al computer.
Il ponte radio può superare il chilometro a seconda delle antenne utilizzate.L'ultimo sistema si differenzia dagli altri per la possibilità di inviare le immagini in formato MMS verso un server di posta elettronica.
I messaggi ricevuti dal server sono letti da un software sviluppato da Ornis italica, che trasforma l'immagine in formato JPG e lo invia in FTP al sito internet.
Attualmente stiamo sviluppando un prototipo che utilizza l'observation camera della Nokia, una telecamera dotata di SIM e pilotabile con messaggi SMS.
Le prestazioni di questo sistema sono più scarse, perché consentono una frequenza di invio delle immagini non inferiore a 1/2 minuti [...]

Leggi tutto l'articolo