Tempo – Che pensa Sagredo di Kant

 Ho amato molto il pensiero di Kant quando l'ho studiato per la prima volta al Liceo, parallelamente a quando ho iniziato a muovere i primi passi nella Fisica Classica di Galileo e Newton. Poi ho riletto Kant più volte, mentre m'addentravo nei complessi meandri della Fisica Moderna, studiando duramente per progressivamente impadronirmi di quello che m'avvinceva: Elettromagnetismo (1865-1900), Relatività Ristretta e Generale (1905-1915), Meccanica Quantistica (1913-1970), Elettrodinamica Quantistica (1920-1948) Cromodinamica Quantistica (1950-70), Modello Standard (1967-1970),  Ho riletto Kant perché interessato oltre che alla fisica, alla storia della fisica, alla filosofia della scienza, all'epistemologia, discipline che mi hanno permesso di costruirmi un quadro onnicomprensivo della fisica e della riflessione filosofiche che essa ha sempre indotto, in una sorta di ripresa di quella Filosofia della Natura, pragmaticamente rigettata da Galileo per imporre il suo metodo scientifi...

Leggi tutto l'articolo