Tesla, Reich, Ighina: perché considerare folli le Grandi Menti del xx secolo

 "Ogni uomo è una creatura dell'epoca in cui vive; solo pochi sono in grado di elevarsi al di sopra delle idee del loro tempo".
Voltaire Nikola Tesla (1856-1943) è stato uno degli scienziati più geniali di tutti i tempi nel campo della fisica dell'elettromagnetismo.
Le sue idee rivoluzionarie e le invenzioni tecnologiche, alcune delle quali non completamente comprese nemmeno oggi, lo hanno posto in antagonismo con la scienza tradizionalista e con l'establishment politico ed economico dei suoi tempi.Il grande sogno di Tesla era quello di eliminare miseria e povertà, distribuendo gratuitamente energia elettrica a tutti, in quanto la sua scoperta dei raggi cosmici, nel 1896 - che già gli aveva fatto guadagnare la fama di "pazzo" - lo aveva portato a sostenere che ci doveva essere una fonte di energia sconosciuta e senza limiti che poteva essere incanalata.Nel 1901, brevettò infatti un apparato per l'utilizzo dell'energia libera radiante, le cui sorgenti principali erano il Sole, ...

Leggi tutto l'articolo