Test sugli animali: proibito torturare!

La direttiva varata l'8 settembre dall'Europarlamento vieta le sperimentazioni particolarmente dolorose sugli animali, ma per molti animalisti è una normativa blanda che lascia aperte troppe possibilità.
Essa prevede una limitazione degli esperimenti animali e li sottopone a regole più rigide di quelle stabilite nel 1986.
Eppure la società tedesca di Protezione degli animali la giudica un'iniziativa insufficiente.
"Ci auguravamo una direttiva più severa", commenta Irmela Ruhdel della Lega per la tutela degli animali.
In base alle nuove disposizioni, i test sugli animali sono possibili solo in assenza di metodi alternativi ammessi dall'Ue, e quelli che sfociano nella morte sono autorizzati solo se gli animali sono uccisi con "il minimo di sofferenza, dolore e paura", e se portano a risultati valorizzabili.
Nell'Ue gli animali usati per esperimenti sono 12 milioni l'anno.

Leggi tutto l'articolo