The factory, recensione di Biagio Giordano

The factory - Lotta contro il tempo, di Morgan O'neill, con John Cusack, Mae Whitman, produzione Usa, anno 2011, genere thriller, durata 108 minuti.
A Buffalo da anni il detective Mike Fletcher insegue senza successo un serial killer di prostitute, egli prima di uccidere vuole che le donne rapite rimangano incinta per costruirsi così nel tempo un impero di bimbi su cui esercitare il suo potere malato.
Un giorno il serial killer rapisce la figlia di Mike e la porta all'interno dello scantinato sotterraneo di una fattoria situata in una zona deserta, dove essa incontra altre donne rapite e incinta che sopravvivono disperatamente, condizionate come sono dai voleri psicopatici del serial killer.
Il detective Fletcher pur di trovare e salvare sua figlia andrà oltre le regole consentitegli dalla legge, diventando violento, e del tutto irrispettoso dell'etica prevista dalla sua professione.
Film con finale aperto, apparentemente trasgressivo del codice etico Hays che suggerisce nei finali dei...

Leggi tutto l'articolo