Ti Penso e Cambia il Mondo...

                                          Voglio  prendere dal presente, senza distanze, l'umanesimo nella cecità della mia penna, per reincarnarlo nella memoria del futuro.
  Voglio amare di nuovo, fino a quando  guidate dal sangue nelle mie vene, riconosco il senso del profumo della vita, rubare dal vulcano il fuoco per le mie passioni, e di goderne sulla lava bollente.
  Io voglio cercare la pace in uno sguardo gentile in un gesto fedele,in un tenero bacio, e con la mia ombra attraversare la luce dagli specchi.
Voglio spremere la vita,fino a soffocarla, sentire come schioccare le cerniere delle porte che mi tengono ferma..
quando esausta nel calamaio dell'inchiostro, vedo morire in silenzio la mia penna, perdendo la via della spirale dell'infinito...
  E io, qui, in...
questa mattina di pioggia intermittente, cercando di lavare la mia coscienza...
mentre tra le sue gallerie..
larve scavano assenza..
che scolpisce epitaffi d'oblio...
-parte 7-© ©Tutti i diritti riservati.
Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito.
                                                                                                                  *

Leggi tutto l'articolo