Tinteggiare le pareti: qualche consiglio per non sbagliare

Le vostre pareti hanno bisogno di essere tinteggiate ma non avete intenzione di spendere del denaro per far fare il lavoro a qualcuno? Con qualche piccolo consiglio e la scelta dei prodotti giusti, potrete tinteggiare le vostre pareti da soli ed ottenendo un risultato impeccabile.
Ecco quindi per voi una piccola guida che può aiutarvi a mettervi sulla strada giusta e dare alla vostra casa un look nuovo e colorato.
Come prima cosa bisogna preparare le pareti.
Questo significa che dovrete pulire le pareti da tinteggiare usando un panno scuro e umido che possa mettere in risalto residui di sabbia o gesso.
I vecchi strati di colore vanno rimossi con spazzola ed acqua, e prima di procedere dovrete assicurarvi che le pareti siano assolutamente pulite e asciutte.
Inoltre, se ci sono difformità o buchi, dovrete eliminarli tappando i buchi oppure usando del mastice per fughe.
A questo punto coprite con il nastro adesivo di carta tutte le superfici che non dovete tinteggiare, come i battiscopa ad esempio, rimuovete lampade e prese, e proteggete il pavimento con teli di plastica fissati ai bordi.
Tinteggiate partendo dagli angoli ed usate un pennello, iniziando dalle finestre e dagli angoli vicino a battiscopa e termosifoni.
Proseguite poi con il soffitto ed infine con le pareti, usando un rullo per le pareti di grandi dimensioni.
Passate il rullo prima in senso verticale e poi in senso orizzontale, in modo da rendere il colore uniforme.
Aspettate almeno un giorno per far seccare la vernice in ogni stanza e poi fissate nuovamente lampade e prese alle pareti.
Con piccoli e semplici step avrete tinteggiato da soli le vostre stanze ottenendo un buon risultato e risparmiando non pochi euro.

Leggi tutto l'articolo