Tonfo Lenovo in Borsa e fornitori Apple

(ANSA) – PECHINO, 5 OTT – I titoli hi-tech di società cinesi e fornitori di Apple hanno una seduta pesante in Asia scontando il report di BusinessWeek, settimanale dell’agenzia Bloomberg, per il quale la Cina avrebbe usato piccoli microchip per infiltrarsi nei server e spiare colossi tecnologici come Apple e Amazon.
Lenovo, il leader cinese dei pc, è in caduta alla Borsa di Hong (i listini della Cina continentale sono chiusi per la lunga festività della Golden Week) accusando alle 14:00 locali (8:00 in Italia) un tonfo del 15%, dopo un minimo in mattinata a -23%.
La compagnia, che ha il suo quartier generale nell’ex colonia britannica e centri ricerca in Cina, ha diffuso un comunicato al fine di raffreddare le vendite spiegando di non essere tra i clienti di Super Micro, società che assemblea gli equipaggiamenti nel mirino di BusinessWeek.
Per altro verso, un terzo dei ricavi sono generati negli Usa e, con la guerra commerciale in corso, i timori degli investitori sono di ulteriori e pesanti conseguenze sul business.