Torino Film Festival: Premio Cipputi a Mattia Epifani

Il regista leccese Mattia Epifani (Nella Foto), con il suo documentario Il Successore (Italia, 2015, 52’) ha vinto il “Premio Cipputi” per il Miglior Film sul tema Lavoro al 33.mo Torino Film Festival.
La giuria che ha assegnato il premio è composta da Altan, Mariano Morace e Costanza Quatriglio.
«Vito Alfieri Fontana, ingegnere ex proprietario della Tecnovar (azienda pugliese che progetta e vende mine antiuomo) in seguito a una crisi esistenziale, mette in discussione se stesso, il suo lavoro e i rapporti con la sua famiglia, in particolare con il padre.
Il peso della successione e delle responsabilità si scontrano con l’esigenza di interrompere la produzione di mine: quante vittime avrà causato il lavoro della Tecnovar? La risposta è il punto di partenza di un viaggio esistenziale, dall’Italia verso gli ex teatri di guerra della Bosnia Erzegovina, dove - ancora oggi - squadre di sminatori sono attive nella bonifica dei terreni.» Il Successore  è prodotto da Apulia Film Commission nell'ambito del "Progetto Memoria", iniziativa che affida ai giovani registi pugliesi la realizzazione di documentari e cortometraggi che contribuiscono alla diffusione dell’identità e della storia della Puglia.

Leggi tutto l'articolo