Torna Dibba dall'America Latina ed è subito scontro con Salvini

E’ tornato Dibba dall’America Latina ed è subito scontro con Salvini.
Tra i due evidentemente non corre un buon feeling: recentemente si erano già scontrati sulla questione della prescrizione e su quella degli inceneritori (con Salvini che ironicamente aveva detto di invidiare Di Battista che lo redarguiva dalle spiagge del Guatemala).
Ora invece la divergenza riguarda il taglio degli stipendi ai parlamentari.
Ma quando nel novembre 2017 Di Battista annunciò che non si sarebbe ricandidato in Parlamento il leader leghista lo aveva definito “uno dei più simpatici dei 5 Stelle”.
Di Battista, invece, lo scorso aprile aveva paragonato Salvini a Dudù, il cagnolino di Berlusconi.
Il discorso di Capodanno di Di Maio e Di Battista Alessandro Di Battista ha trascorso il Capodanno con Luigi Di Maio sulle Dolomiti, pronto a rientrare nell’arena politica dopo i mesi trascorsi in America Latina con moglie e figlioletto.
I due esponenti M5S, in tuta da sci, hanno fatto gli auguri di buon 2019 in diretta Facebook dalle piste di Moena: “Vi ringraziamo tutti perché ci siete stati vicino e senza di voi non saremmo andati da nessuna parte” ha detto il ministro dello Sviluppo e vicepremier Di Maio.
“Abbiamo ancora tante cose da fare, siamo solo alla fine dell’inizio.
Ieri sera vi abbiamo promesso che vi regaleremo una bella legge per tagliare gli stipendi a tutti i parlamentari della Repubblica”.
“Nel 2018 – ha proseguito Di Maio – abbiamo combattuto una classe di privilegiati che ci sta combattendo anche in questi giorni perché stiamo bloccando le pensioni d’oro, stiamo bloccando un sacco di cose…che vi avevamo promesso avremmo tagliato”.
“Oggi – ha aggiunto Di Maio – la cosa che posso augurarvi per il 2019 è di fare le cose che vi piacciono, fate sempre le cose che vi rendono felici: sicuramente veniamo da anni difficili, abbiamo dovuto fare battaglie grosse ma c’è sempre piaciuto combattere quei signori che utilizzavano i soldi pubblici e le leggi dello stato per privilegiarsi di una serie di diritti di cui non dovevano godere”.
“Tanti auguri, ieri è stato bello per me rivedere Luigi dopo sette mesi.
Tanti auguri a tutti di buon anno, un grande abbraccio” ha dichiarato a sua volta Di Battista.
La risposta di Salvini al messaggio di Di Maio e Di Battista Al messaggio di Di Maio e Di Battista ha subito replicato l’altro vicepremier, Matteo Salvini, per il quale la priorità non è il taglio degli stipendi dei parlamentari: “Giusto tagliare sprechi e spese inutili, è nel [...]