Torneo di Città di Arco - Tavagnacco regge un tempo. Toro scatenato nella ripresa

Limone sul Garda - E' durato un tempo il sogno del Tavagnacco di superare il Torino campione d'Italia Primavera, e accedere così alla finale del Torneo Città di Arco.
Le gialloblu hanno giocato alla pari i primi quarantacinque minuti, ma si sono dovute arrendere di fronte ad un Torino cinico nel capitalizzare al meglio la prima occasione del secondo tempo, e abile a gestire il resto della gara.
3-0 il risultato finale, forse un po' troppo penalizzante per le ragazze di mister Pavoni che comunque escono dal match con l'onore delle armi.
I primi venti minuti sono tutti di marca granata.
Bonansea agisce sulla fascia destra creando non pochi problemi alla retroguardia friulana.
Al 6' è proprio il numero nove piemontese a saggiare i riflessi di Bonassi che non si lascia sorprendere dal tiro e alza sopra la traversa.
Due minuti dopo Bonansea batte un corner dalla destra che Ponzio non sfrutta a dovere consentendo alla difesa friulana la respinta.
Il Torino preme, ma la difesa gialloblu regge bene l'urto.
Il Toro ci prova ancora la 18' con Moretti che incorna un bel cross della solita Bonansea senza inquadrare lo specchio della porta.
Il Tavagnacco esce dal guscio al 23' e rischia di fare davvero male.
Pividori lavora un bel pallone sulla fascia destra e mette dentro per Zuliani che incrocia di prima intenzione costringendo Polito agli straordinari per deviare la conclusione della giovane centrocampista.
La Graphistudio acquista fiducia e la gara si fa più equilibrata.
Al 31' Pividori ha la palla della svolta, ma la galoppata solitaria verso la porta granata si conclude con un tiraccio sopra la traversa.
L'equilibrio regna sovrano fino al 45’, quando il signor Villa manda le due squadre negli spogliatoi sul risultato di 0-0.
La ripresa si apre con Giorgis al posto dell'infortunata Ponzio e al 2' il Toro passa: Franco s'invola sulla destra e mette palla al centro, ma la traiettoria del numero otto inganna Bonassi e s'infila alle spalle del numero uno friulano.
Lo svantaggio subito a freddo costringe il Tavagnacco a cambiare tattica.
Pavoni prova a dare un nuovo assetto alla squadra, ma il Torino si fa più intraprendente e al 19' raddoppia: questa volta è Moretti a finalizzare una bella azione corale sviluppatasi sulla destra.
Il destino della gara sorride alle piemontesi e i minuti seguenti sono all'insegna dei molti cambi e delle rare occasioni da gol per entrambe le squadre.
Occasioni che invece arrivano nello spazio di un minuto, quando Pividori mette alto da buona posizione e Bonansea colpisce il palo alla destra di [...]

Leggi tutto l'articolo