Torre del Lago P. (LU): Scolpire l'Opera

Sarà un fine settimana denso di appuntamenti, quello proposto dal Festival Pucciniano.
Mentre si prepara per l’ importante trasferta a Ferrara: in scena Madama Butterfly nell’allestimento di Scolpire l’Opera con scene di Kan Yasuda.
Una produzione simbolo dell’innovativo progetto della Fondazione Festival Pucciniano in scena dal 2000. Sul podio Roberto Zarpellon che dirigerà Orchestra e Coro del Festival Puccini   Si comincia venerdì 29 aprile: alle 18,00 in occasione del trentennale del Club Soroptimist Viareggio Versiliavi sarà il Concerto Le Donne di Puccini e del Melodramma italiano con Alida Berti, Silvana Froli, Nila Masala, Alessandra Meozzi e con i tenori Claudio Minardi e Alessandro Bazzali che interpreteranno un intenso programma musicale che comprende alcune delle più belle arie del repertorio pucciniano e verdiano accompagnati al pianoforte da Massimiliano Piccioli.
Sabato 30 aprile alle 21,00 appuntamento con il Recital lirico di Bruno Praticò grande interprete dei ruoli da baritono buffo nel repertorio del Settecento fino a Mozart e Rossini.
Praticò è un attore-comico consumato e certamente il suo recital che vedrà la partecipazione anche Giorgio Carli, Cesidio Icobone e Dragan Babic al pianoforte, non sarà privo di travestimenti e gag.
Domenica 1 maggio l’Auditorium diventa cinema con la proiezione diMater Dei, per la regia di don Emilio Cordero.
Si tratta del primo film a colori della cinematografia italiana, un interessantissimo spaccato della società italiana degli anni Cinquanta, colta soprattutto nei suoi aspetti religiosi e devozionali. La proiezione sarà introdotta da Pier Marco De Santi mentre  Marco Vanelli racconterà la collocazione storica del film.  Girata nel 1950 lan pellicola è stata recentemente restaurata dal Centro Sperimentale di Cinematografia, che ne ha promosso, d'intesa con San Paolo Multimedia, il restauro digitale, per consentire a studiosi e ricercatori, ma anche a un nuovo pubblico contemporaneo, la riscoperta dopo mezzo secolo di un'opera interessante e originale.
Il progetto "Mater Dei", a cura di Vittorio Giacci, oltre al restauro del film, ha visto anche la pubblicazione di un pregevole volume, che contiene interventi di studiosi di cinema, di religione e in particolare di mariologia che aprono finalmente un orizzonte nuovo su uno dei film più misteriosi e dimenticati della nostra cinematografia.
La proiezione sarà accompagnata da interventi musicali con composizioni sacre tratte da Verdi, Puccini, Mascagni, Schubert, ecc, interpretati dai [...]

Leggi tutto l'articolo