Torta di mele per desinaretto vegetariano alla maniera di Petronilla

.
I gustosi, svelti, economici desinaretti di Petronilla, 1944 Avete oggi il desiderio di preparare un desinaretto vegetariano sì… ma con una parentesi di saporiti salumi ecco allora… Riso e rape Tondini di spinaci e salumi Torta di mele Torta di mele Versate in una terrinetta 5-6 mele sbucciate, storsolate e affettate sottilmente; 7-8 fichi secchi finemente tritati con la mezzaluna; un cucciaio di uvetta lavata e rammollita in acqua calda; un poco di cedro candito spezzettato; tutto il giallo grattugiato della buccia di un limone o di una arancia; un pugno di farina gialla e uno di farina bianca; un cucchiaio colmo di zucchero; mezzo bicchiere scarso di latte; un pizzichino di sale e un bicchierino da liquore colmo di vino Marsala o di vino bianco.
Mescolate ben bene e se l'impasto fosse un po'...
molliccio, aggiungete un altro pizzico fra le due farine.
Oliate o imburrate la tortiera; versatevi l'impasto; uguagliatelo; ponete in forno caldo e quando il dolce profumo vi dirà che la torta è cotta...
togliete la tortiera dal fuoco e con il suo caldo e squisito contenuto presentatela in tavola.
Riso e rape Torta di mele e yogurt, cremosa cremosa Desinaretti 1944 Petronilla, chi era? PETRONILLA: svolse un ruolo importante negli anni delle ristrettezze economiche dovute alla guerra.
Di fronte alla drastica riduzione dei beni alimentari disponibili, proponeva i suoi suggerimenti «sul modo di sbarcare il lunario mangereccio, consumando poco grasso, poco riso, poca pasta, poca farina e poco zucchero; spendendo pochetto ma….nutrendo bastevolmente» Torta di mele alla maniera di Petronilla

Leggi tutto l'articolo