Tra 20 mesi

All'alba partiremo.
Un altro torneo da affrontare, dopo i tanti chilometri in macchina, insieme a me e tua madre.
Ti vedranno entrare in campo con la tua consueta serietà, che ti accompagna fin da quando guardavi tua sorella dal box in salotto, lei già libera di giocare in uno spazio più ampio, e tu mi domandavi con gli occhi perché non ti era ancora concesso.
Le risposte hai saputo sempre attenderle con pazienza, così come saprai attenderle giocando sul rovescio del tuo forte avversario, davanti a chi sarà tornato prima dal mare per vederti vincere.
E con serietà saluterai l'avversario del giorno dopo, sapendo bene che non si vince sempre e che i tuoi più grandi passi in avanti li dovrai più alle sconfitte che ai duri allenamenti.
E' strano a dirsi, ma un padre può imparare più cose da un figlio in pochi anni rispetto a quante possa insegnargliene in tutta la vita.

Leggi tutto l'articolo