Tra le colonne di S. Lorenzo

Un perfetto set cinematografico Nei pressi della medievale porta Ticinese si trova una delle chiese più antiche di tutta Milano.
Realizzata in epoca romana la basilica di San Lorenzo Maggiore mantiene intatto tutto il suo fascino.
La basilica venne realizzata probabilmente tra la fine del IV e l'inizio del V secolo tanto che alcuni studiosi ritengono che si tratti dell'antica roccaforte degli eretici Ariani scacciati da Ambrogio nel IV secolo.
La basilica venne edificata su di una leggera collina artificiale probabilmente per drenare e rendere stabile un terreno paludoso all'esterno delle mura Massimiane, lungo il principale asse stradale della città non lontano dal palazzo Imperiale.
Questa chiesa è legata ad almeno tre fatti particolari che voglio segnalarvi.
Il primo riguarda Alessandro Manzoni, infatti nella sua "Storia della colonna infame" ricorda che la spianata alle spalle della basilica venne adibita alle esecuzioni capitali.
Questa macabra "tradizione" venne inaugurata a metà del secolo XI e durò fino al 1840.
Il secondo è legato all'architettura della basilica stessa in quanto durante il Medioevo venne considerata il simbolo dell'età imperiale romana a Milano.
Durante il Rinascimento il tempio divenne l'esempio che meglio rappresentava i canoni classici perduti, fu presa infatti come oggetto di studio da parte del Bramante e di Leonardo.
Il terzo parla invece di un evento miracoloso.
Un'inferma venne guarita davanti al dipinto della "Madonna del Latte" (ora trasferito sull'altare maggiore - ndr) questo portò a un afflusso consistente di donazioni che permisero di far progredire i lavori di restauro della cupola che nel 1573 improvvisamente crollò.
La storia e l'architettura, come spesso capita, tendono a stratificarsi creando delle opere d'arte che trascendono il loro tempo.
Esempi del susseguirsi delle epoche e degli stili sono ad esempio i mosaici di età romana presenti nella cappella di sant'Aquilino, che ricordano i mosaici del Mausoleo di Galla Placidia a Ravenna, che si miscelano con le architetture successive come la cupola realizzata dall'architetto Martino Bassi.
Questo luogo è fuori dal tempo, troppo bello per essere vero, ricorda molto le ricostruzioni dei set cinematografici di Cinecittà.
Per l’appunto le sedici “colonne di San Lorenzo” sono un'antica costruzione di epoca medioevale e vennero costruite con materiali originali di epoca romana.
Il gioco delle ricostruzioni storiche però non si ferma qui; negli anni trenta del ‘900 venne abbattuto un intero isolato per [...]

Leggi tutto l'articolo