Tra le mie righe .. DJ

"Tra le mie righe " Tra le mie righe scrivo d’un domani subito e non cercato Del dilemma a cui ogni uomo rimane ancorato La scelta d’una prigione sia unica soluzione La gabbia della follia o quella delle ragione  Tra le mie righe scorticate scrivo di percorsi separati Di uomini soli illuminati da bagliori disperati  Ognuno è braccio di luce ma si sente perso in volo Sai i raggi d’una stella convergono su un punto solo   Tra le mie righe scrivo del peso del mio mondo Schiacciato ai poli che tutti credono tondo  Torna e sbatte sempre nel petto il voler sperare  Sognare è onda fuggita poi restituita dal mare  Tra le righe a goccia prima un passo dopo un altro  Scroscia sangue verso l’alto sulla soglia del trapasso Compongo nuova vita la scompongo a incastro  Coloro il cielo guasto d’un mondo troppo marcio  Tra righe magnifiche trema l’ombra della mano Corpo giovane già anziano su tracce autistiche Scrivo d’un mondo strano e di visioni mistiche  Metriche apocalittiche versi da cerchi nel grano  Tra le mie righe dissolvo il filo del tempo Collasso il secondo ne partorisco altri cento Scolpiscono  poi la luce che definisce il giorno Tesori senza prezzo battiti per anime nel sonno Tra le mie righe ho giurato di restar nella povertà Su una zattera oltre l’orizzonte mi sia dolce l’eternità Ad affrontar le mie paure a veder danzar le stelle Beate loro impenetrabili e belle felici d’esser sorelle  Tra le mie righe scrivo a te che mai conobbi ma intravidi Nella notte di tempesta fosti brezza da  altri lidi Due lettere mia dolce dalla spiaggia dove mi areno Oltre il mondo prima del nulla sii il lume sul nero  Dj Pohnzi http://blog.libero.it/poesieresitenza

Leggi tutto l'articolo