Tra leggerezza dell’essere e assenza di peso, i gioielli di Daphne Guinness

Invidio Daphne Guinness.
Non per la sua bellezza.
Non per il suo senso estetico.
Non per il suo guardaroba.
Ma per la libertà che ha di vestirsi con stravagante originalità (inclusi, anzi soprattutto i gioielli) ovunque vada (anche se sembra la sposa cadavere).
Sostenuta in questa sua leggerezza dell’essere, dall’assenza di peso (non mi...

Leggi tutto l'articolo