Trasgredire a dieta? Si può ma con qualche regola.

Gli sgarri, se sono pochi, sono buoni.
Trasgredire a dieta
Certo, purché capiti una volta ogni tanto e non sia la regola, ma una golosa parentesi, che non lascia strascichi se, subito dopo, si torna a regime.
Non lasciate che una piccola eccezione vi trascini in una vera e propria crisi motivazionale, se però le concessioni diventano numerose e ripetute, allora c’è qualcosa che non va, in questo caso meglio correggere il tiro e capire dove è il problema. Dentro di noi siamo consapevoli che si tratta di trasgressioni controproducenti, eppure non sappiamo dire di no.
Il risultato è il senso di colpa del giorno dopo, la sicurezza di aver mandato all’ aria la dieta e l’istinto di mollare.
Piuttosto, cercate di trovare meccanismi di gratificazione diversi, al di fuori del cibo: leggete un libro, fate una passeggiata all’aria aperta, chiacchierate con un’amica.
Eccezioni alla dieta troppo frequenti possono anche ess...

Leggi tutto l'articolo