Trattamento gomito

Il gomito è generalmente interessato da due patologie: l'epicondilite e l'epitrocleite.
Queste affezioni denotano una sofferenza di una particolare zona del gomito ed in genere sotto queste due grosse famiglie si tenta di far "entrare" tutte le patologie del comparto mediale e laterale del gomito.
Non sempre le cose sono chiare e, talvolta, le strutture che si evidenziano lesionate in Risonanza Magnetica, non sono le uniche responsabili dei disturbi e, a volte, non sono per niente responsabili.
Ci possono essere dolori riferiti nella zona del gomito di "provenienza" da altre strutture.
Analizzare la funzione delle strutture che possono irradiare dolore nella zona del gomito non è semplicissimo.
Uno degli strumenti d'elezione in questo momento è rappresentato dall'impedenzimetria che fornisce degli importanti elementi di analisi della salute dei tessuti sottostanti.
Quando si è fatto il punto della situazione, spesso, per problematiche muscolari, viene usata la Diatermia in modalità capacitiva, in combinazione con opportune mobilizzazioni articolari.
Intervenire localmente, nella zona dolore, con terapie "classiche" tipo laser o elettroveicolazione di antiinfiammatori, spesso non da risultati significativi, al più temporanei miglioramenti.
Le patologie del gomito, a mio avviso, sono tra le patologie più complesse.
Occorrono strumenti sofisticati, e competenza del Fisioterapista, nonchè la pazienza del paziente!  

Leggi tutto l'articolo