Tre mie nuove Poesie

Perseverare Guardiamo la realtà senza accettarla, confidiamo nel bene dove non c’è e poi ci guardiamo allo specchio delusi da una situazione che conoscevamo prima che iniziasse.
Il Mondo ti guarda soffrire ma a lei solo non importa allora la temperatura corporea sembra dover precipitare fino a quando la delusione cede il posto alla rabbia.
Allora forse è anche peggio perché restiamo delusi dalle persone, ma arrabbiati veramente, lo siamo sempre e solo con noi stessi.
    L’abbraccio di Dio Oh Signore vieni da me, abbracciami con le tue forti braccia così da poter gettare per sempre nell’oblio tutta la mia sofferenza e correre incontro alla vera gioia, della quale Tu solo sei portatore universale.
Aiutami a non arrendermi mai ma anche ad accettare tutte le cose che non dipendono dalla mia volontà.
Imparami a perdonare, ma ora più che mai sii tu misericordioso con me e fammi sentire amato.
    La prostituta Camminava e sorrideva in maniera finta non nei tuoi confronti ma della sua anima che è stata definita da prostituta.
Ma vendere il corpo non è peccato, grave è invece vendere il proprio cuore promettendo amore eterno salvo poi volare da un fiore all’altro con una volubilità di sentimenti in grado di ferire tutti i personaggi dei poemi omerici in una volta sola.
Puoi prestare il tuo seno, ma non rubare un cuore e poi andar via.
Hai baciato tante persone, senza mentire però, allora non meriti alcun giudizio perchè la prostituzione non è fisica ma sentimentale ed è quest’ultima ad uccidere le persone senza per giunta nessuna riprovazione sociale.
 

Leggi tutto l'articolo