Trib. Potenza 9.6.2006 - Danno da demansionamento: prova presuntiva

Danno da demansionamento: prova presuntiva - in base a gravità, durata, pubblicità, rimostranze, perdita di ragionevoli aspettative di carriera, alterazione peggiorativa delle abitudini di vita - conforme ai criteri di Cass. SU. n. 6572/2006
 
Trib. Potenza, sez. lav., 20 luglio 2006 – Giud. Marotta – Liccese M. (avv. Guarino, Coppola) c. Banca Carime SpA (avv. Fabbri, Chiello, Bozzoli)
 
Danno da demansionamento - Prova presuntiva in base a gravità, durata, pubblicità, rimostranze, frustrazione di ragionevoli aspettative di percorso professionale - Conformità alle statuizioni di Cass. SU n. 6572/2006 - Sussistenza e risarcibilità.
 
La disciplina dell'assegnazione delle mansioni ai dipendenti è dettata dall'art. 2103 c.c. che sancisce il diritto del lavoratore ad essere adibito alle mansioni per le quali è stato assunto o a quelle corrispondenti alla categoria superiore che abbia successivamente acquisito ovvero a mansioni equivalenti a quelle ultime effettivamente svolte. Il disposto...

Leggi tutto l'articolo