Tutte le giravolte della destra di Salvini e Meloni. VA BENE TUTTO PUR CHE SE MAGGNA. COSA SI FA PER QUATTRO VOTI E UNA POLTRONA CHE TI PERMETTE DI VIVERE AGIATAMENTE SENZA FARE UN CAZZO.

La leader di Fratelli d'Italia votò la riforma Fornero. Giorgetti era rigorista. Il "Capitano" leghista No euro. E poi ancora Tav, finanziamenti ai partiti, falso in bilancio, rifugiati: i principi traditi di chi ora scende in piazza.

Centrodestra in piazza, a Roma, contro il governo Conte 2 e la sua manovra. Ma, data la presenza di CasaPound e una Forza Italia ridotta ai minimi termini (i sondaggi la stimano tra il 5% e il 7%), forse sarebbe più opportuno parlare di destra in piazza (proprio a San Giovanni, storica cornice delle manifestazioni della sinistra), con Lega e Fratelli d’Italia a farla da padrone. Sono questi i due partiti che vogliono velocemente intestarsi il ruolo di forze d’opposizione, che intendono presentarsi all’elettorato come nuovi protagonisti della politica italiana e valida alternativa all’attuale esecutivo. Tuttavia non sono certo così “nuovi” come vorrebbero far credere – anzi – e, in passato, hanno in più occasioni perorato battaglie, votato leggi e per...

Leggi tutto l'articolo