Tutti fermi per Frizzi e non per Falcone. Ma che popolo siamo?

Cosa ha rappresentato la scomparsa di Fabrizio Frizzi per gli italiani? E' assurdo dirlo, lo so, ma si è andato un po' oltre l'immagine del bravo e simpatico conduttore per farne una sorta di santo. Il cordoglio ha investito l'intera nazione come se fosse morto un eroe dei nostri tempi e non un uomo non certo centrale della vita italiana.
Sarò insensibile, ma si è davvero esagerato. Per Frizzi è stata sconvolta la programmazione televisiva; è stata allestita una camera ardente nella sede centrale della Rai, cosa mai avvenuta prima; i suoi funerali sono stati trasmessi in diretta e migliaia di persone hanno partecipato alle esequie intonando il coro "santo subito".
Eppure, Frizzi non era il numero uno della nostra televisione. Anzi, si era quasi eclissato e alcuni suoi programmi erano stati un fallimento. Le puntate di Per tutta la vita avevano sollevato polemiche sulla loro utilità pubblica e anche la conduzione di Miss Italia aveva ricevuto critiche dal direttore della Rai Fabrizio ...

Leggi tutto l'articolo