Tutto pronto per l’Indipendence Day a New York per il 4 di luglio, Obama riapre l’attesissima Statua di Lady Liberty – In allegato il videoclip: New York Day 1 (Statua della Liberta e altri video

(A003) – Tutto pronto per l’Indipendence Day a New York per il 4 di luglio, Obama riapre l’attesissima Statua di Lady Liberty – In allegato il videoclip: New York Day 1 (Statua della Liberta e altri videoIl prossimo 4 luglio riaprirà al pubblico la corona della Statua della Libertà: una decisione simbolo dell'amministrazione Obama parallela a quella della chiusura di Guantanamo, e una nuova pagina dopo quasi otto anni dalle stragi dell'11 settembre 2001.
La cima di Lady Liberty, dai cui oblò a 46 metri di altezza si ammira un panorama mozzafiato della baia di New York, potrà essere di nuovo visitata a partire dall'Independence Day.
"Sarà un gran bel regalo di compleanno per il popolo americano", ha detto il ministro dell'Interno, Ken Salazar, nel cui mandato rientra la sorveglianza sui parchi nazionali, uno dei quali è l'isolotto su cui sorge la Statua.
Lady Liberty, simbolo dei valori di ottimismo, di speranza e di libertà che hanno spinto decine di milioni di immigrati verso il continente americano, era diventata dopo gli attentati dell'11 settembre una delle icone delle restrizioni imposte dall'amministrazione Bush sull'altare della guerra al terrorismo.
La statua era stata chiusa ai visitatori, e solo nel 2004 parzialmente riaperta.
Attualmente i turisti hanno la possibilità di recarsi nell'isola e di accedere al basamento e all'annesso museo.
Non però di salire a piedi gli ultimi 168 gradini della stretta scala a spirale che portano alla corona della 'donna di rame', monumentale opera dello scultore francese Frederic Auguste Bartholdi, donata dalla Francia agli Stati Uniti nel 1886.
"Proteggeremo le persone, proteggeremo il posto", ha detto Salazar in una conferenza stampa in cui ha annunciato finanziamenti da 25 milioni di dollari tratti dal piano di stimolo a visitare la Statua della Libertà e l'adiacente museo dell'emigrazione di Ellis Island.
Salazar ha detto che inizialmente potranno accedere alla corona non più di 30 persone all'ora, per un massimo di dieci persone contemporaneamente, sotto la guida di un 'ranger' del servizio parchi nazionali.
La scelta dei visitatori sarà egualitaria': saranno selezionati per sorteggio.
Superata la fase sperimentale "arriveremo a 100 mila visitatori all'anno", ha promesso Salazar.
Nel 2007 circa 3,2 milioni di persone hanno visitato la base della statua, oltre un milione in più rispetto all'anno precedente.
(ANSA) – NEW YORK, 5 MAG 2009, 08:46 – Si ringrazia l’agenzia giornalistica l’ANSA per la notizie riportate sulla pagina del blog sportcinema.it [...]

Leggi tutto l'articolo