Twitter, arriva l’app per migliorare la messaggistica

Come annunciato durante il CES del 2019, Twitter sta lavorando ad una nuova app.
L’obiettivo è migliorare la leggibilità delle tante conversazioni che affollano il social network.
Secondo alcune indiscrezioni l’app si chiamerà Twttr, ma non ci sono ancora notizie ufficiali in merito.
Rendere i thread più chiari e usabili è un punto cruciale per la sopravvivenza della piattaforma.
Negli ultimi anni, molti utenti si sono lamentati in tal senso, e finalmente i vertici del social network hanno deciso di prendere provvedimenti.
La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata un’intervista che il CEO Jack Dorsey ha deciso di tenere proprio su Twitter.
Durante lo scambio di battute non sono mancate difficoltà e rallentamenti.
Alla fine, Dorsey ha pubblicato il seguente tweet “Seguire questa discussione è stato difficile, è necessario rendere i dialoghi più facili da seguire”.
Da quel momento finalmente si è mosso per cambiare la situazione.
Vediamo come.
Il problema dei thread su Twitter La nuova app includerà un nuovo modo di visualizzare le conversazioni presenti nella piattaforma e permetterà alle persone di seguirle in modo facile.
La necessità di rendere i thread più intuitivi si è rafforzata soprattutto dopo che nel 2017 il social network ha aumentato da 140 a 280 il limite di caratteri contenuti in un tweet.
Questo aggiornamento ha spinto le persone a scrivere post lunghi e complessi.
Nello stesso periodo, si è diffuso anche il cosiddetto “tweetstorms” che permette di comunicare i propri pensieri all’interno di diversi post collegati tra loro.
A questi si aggiungono risposte che rendono i dialoghi molto articolati.
Con tutti questi cambiamenti e aggiornamenti seguire una conversione su Twitter è diventato complicato, soprattutto se questa coinvolge tante persone.
Qual è la soluzione proposta dal social network? Twitter ha comunicato che la nuova applicazione sarà indipendente dalla piattaforma perché raccoglierà solo conversazioni e messaggi tra utenti.
Il progetto verrà testato su utenti reali, che potranno dare opinioni e consigli per migliorarlo.
Il campione di fruitori sarà eterogeneo: non dovranno necessariamente essere iscritti di vecchia data, ma anche curiosi o nuovi utenti.
Solo in questo modo sarà possibile creare un’app utile a livello universale, non solo per chi è abituato ad usare Twitter.
Il prototipo verrà lanciato a breve, ma già si conoscono alcune sue caratteristiche.
Secondo le prime indiscrezioni, le conversazioni avranno una [...]

Leggi tutto l'articolo