ULTIMA ORA, CORPI DI BIMBE, MINORENNI, PASSERELLA, IPERSESSUALIZZAZIONE, BAMBINE, BASTA SFRUTTARE I LORO CORPI, NO ALLE LOLITE

Basta concorsi per modelle-bambine in Francia „ ll Senato francese  vieta le sfilate alle ragazzine: "Basta sfruttare il loro corpo".
Ed è polemica.
Tre anni di carcere e multe fino a 30 mila euro.
Basta bambine  che sfilano con tacchi a spillo, pance nude, scollatissime minigonne e tanga.....  NO ALLE  "MINI MISS"….
 E LE MAMME SI DISPERANO  Finalmente in Francia è stata approvata, tra mille difficoltà e infinite polemiche,  una legge durissima contro i concorsi di bellezza dedicati alle  bambine.
 Finirà presto all’osceno giro di aspiranti  miss  sotto i 16 anni e, troppo spesso,  di soli  2/3 anni.
Bambine  iscritte dai genitori ai concorsi per miss con il miraggio  che possano entrare nel rutilante mondo della moda e dello spettacolo e che, invece,  nella maggior parte dei casi, vengono  usate e gettate via.
È la prima volta che un Paese Europeo vara un testo così severo contro quella che viene definita "ipersessualizzazione" delle bimbe.
La legge contro le "Mini Miss" si basa sul fatto  da un lato che non si può  lasciar credere alle bambine che conti solo l'apparenza; dall’altro che il partecipare in tenera età a concorsi di bellezza è diseducativo e pregiudizievole per  una crescita armonica della personalità delle partecipanti.
 RESPINTA, invece, la proposta di adottare sanzioni anche contro le agenzie di modelle che utilizzano bambine discinte per servizi fotografici e pubblicità.  Il dibattito è aperto.
La normativa francese, inoltre,  non si occupa di un altro inquietante aspetto del problema: quella di genitori che, come raccontava già il film “Bellissima” di Luchino Visconti, sono pronti a fare di tutto per trasformare le loro figlie in piccole dive.

Leggi tutto l'articolo