UN DOCENTE DI OXFORD VUOLE PUBBLICARE POESIE DI BIN LADEN

Osama Bin Laden, considerato il capo del terrorismo internazionale, è anche un fine poeta.
Lo sostiene un professore laureatosi a Oxford che si appresta a pubblicarne l'opera, dopo che questa è stata trovata - e attentamente analizzata dall'antiterrorismo americano - in un presunto covo in Afghanistan del fondatore di al Qaida.
Lo riferisce il Sunday Times.
Le poesie di Bin Laden sono essenzialmente opere scritte e recitate in occasione di matrimoni e altre feste conviviali.
Sono state studiate dal professor Flagg Miller che ora insegna letteratura araba in una università californiana.
«Bin Laden è un abile poeta con chiara cognizione del ritmo e della metrica, ed è questo il motivo per cui la gente registrava le sue recite, come fossero canzoni pop», ha detto Miller, il quale ha potuto ascoltare queste registrazioni, trovate poco dopo l'invasione dell'Afghanistan dell'ottobre 2001, quattro anni fa.
Bin Laden si rivela un poeta di guerra, sulla base di una radicata tradizione della penisola arabica.
I suoi versi, secondo Miller, hanno finalità propagandistiche e mirano soprattutto a risvegliare i sentimenti dei giovani.
(leggo)

Leggi tutto l'articolo