UN ROMANZO SPETTACOLARE DI PETER LOVESEY

Peter Lovesey - Il Signore dell'Enigma (Bloodhounds, 1996) - trad.
Mauro Boncompagni - Il Giallo Mondadori N.
2532 del 1997, pagg.
362.
Nel panorama contemporaneo degli scrittori di romanzi gialli, specializzati nel genere classico, Peter Lovesey ha un posto di rilievo.
Nato a Whitton, nel 1936, Lovesey ha passato varie vicissitudini: nel 1944 la sua casa fu distrutta durante un bombardamento tedesco; aveva la passione dello sport e si dilettò in atletica, ma ben presto capì che non era la sua strada; frequentò l’Università dove conobbe la sua attuale moglie; si dedicò all’insegnamento ma poi vi preferì la carriera di scrittore a tempo pieno.
Vive vicino Chichester.
Ha firmato col suo vero nominativo tutti i suoi romanzi tranne tre, firmati invece con quello di Petert Lear.
Anche suo figlio Phil scrive romanzi polizieschi.
Le sue serie sono incentrate su personaggi come  il sergente Cribb, l'agente Thackeray, Bertie (ossia Alberto, principe di Galles) e Peter Diamond.
I suoi romanzi hanno meritato molti premi: nel 1976 con Swing, Swing Together ha vinto il Grand Prix de Littérature Policière; nel 1978 ha vinto il premio Silver Dagger Award con il romanzo Waxwork (bissato nel 1995 con The Summon, e nel 1996 con Bloodhounds); quattro anni dopo ha conquistato l’ambito Gold Dagger Award con il romanzo The False Inspector Dew.
Ha vinto anche il Prix du Roman d'Aventures con il romanzo A Case of Spirits, il Premio Macavity  con Bloodhounds (bissato nel 2004 con The house sitter) e con lo stesso romanzo anche il Premio Barry.
Ha vinto anche il Premio Cartier Diamond Dagger nel 2004, e il Premio Agatha alla carriera del 2008.
Nel 1988, il suo Rough Cider è stato selezionato nella cinquina finale dell’ MWA Edgar Award., cosa ripetutasi nel 1996 con The Summons.
Bloodhounds, tradotto e pubblicato in Italia come “Il Signore dell’Enigma”, è dedicato a John Dickson Carr.
Un gruppo di affezionati lettori di gialli, noti come i Segugi, si riuniscono in una cappella sotterranea della Chiesa dei SS.
Michele e Paolo, a Bath.
Sono: Milo Motion, Hilda Childmark, Jessica Shaw, Polly Wycherley, Rupert Darby, Sid Towers.
A questi, un giorno si unisce anche  Shirley-Ann Miller.
Ella si fa subito conoscere per la sua versatilità di conoscenze nel genere e per la sua amabilità.
I Segugi sono versati soprattutto al Mystery, mentre in qualche modo aborriscono il resto.
Al loro interno, Shirley-Ann riconosce delle dinamiche non certo idilliache, che le fa ben capire come, al di là delle conoscenze simili, gli affiliati al [...]

Leggi tutto l'articolo