UN VERO FENOMENO: BEATRICE VIO

UN VERO FENOMENO: BEATRICE VIO     All'età di 11 anni subisce l'amputazione di braccia e gambe per una gravissima forma di meningite.
In queste paralimpiadi 2016, a 19 anni, ha vinto l'oro nel fioretto individuale e trascinato in maniera determinante per il bronzo nel fioretto a squadre.
La meningite è un'infiammazione delle membrane protettive che coprono il cervello e il midollo spinale.
Le cause possono avere origine batterica o virale, ma la malattia può essere causata anche da funghi e parassiti.
In casi gravi la meningite può provocare la morte.
Infatti Beatrice rischiò la vita nel giro di pochi giorni dalla comparsa della malattia.
Nel 2008 fu ricoverata d'urgenza; vi fu una crisi settica che le causò delle emorragie interne.
Per salvarle la vita dovettero amputarle entrambi gli avambracci e le gambe da sotto le ginocchia.
Il ricovero durò 104 giorni e la malattia oltre a causarle le quattro amputazioni agli arti, le lasciò i segni di cicatrici sul corpo, compreso il viso.
Bebe (è il suo soprannome) faceva scherma da bambina e anche dopo volle continuare nonostante lo scetticismo dei medici per le gravissime menomazioni.
La sua forza di volontà le ha permesso non solo di ricominciare, ma di diventare tra le più forti al mondo vincendo varie competizioni importanti (e ha solo 19 anni, quindi può migliorare ancora molto...) Alle queste sue prime paralimpiadi vince la medaglia d'oro individuale e bronzo a squadre.
E' un esempio per tutti per come la grandissima forza Interiore O:) possa far miracoli e ottenere risultati impensabili.
Mi ha veramente emozionato per questa sua forza e l'entusiasmo nel momento in cui scoppia di gioia :-) per la vittoria finale Grazie Bebe

Leggi tutto l'articolo