UNA "CUPOLA" DI DUE GENI DIETRO AL TUMORE AL CERVELLO

DA L'AVVENIRE Sono i geni C/Ebp e Stat3 a far sviluppare e degenerare uno dei più devastanti tumori al cervello.
A scoprirli ed a "ricostruire la catena di eventi all'origine" della patologia è stato il gruppo dell'italiano Antonio Iavarone, che lavora alla Columbia University di New York.
Lo studio è stato pubblicato dalla rivista "Nature".
La scoperta apre la lunga via che ha come obiettivo la messa a punto di un efficace antagonista.
L'attività è  a dir poco criminale: due geni fratelli di sangue danno ordini ad altri tre e li obbligano a fare i killer del cervello.
Non hanno una zona d'azione privilegiata, li mandano a colpire dove capita.
E per questo che il glioblastoma è una forma tumorale incurabile ed estremamente aggressiva.
A tradire i due geni è stato l'eccesso di sicurezza accompagnato dal vizio di non passare mai la mano e di firmare gli ordini.
Ed i ricercatori, partendo da una biblioteca di possibili colpevoli individuati studiandi 176 pazienti affetti dal tumore, hanno potuto così individuare i mandanti della patologia ed i loro sicari.

Leggi tutto l'articolo