UNA PERLA DELLA SARDEGNA: THARROS

THARROS.
A destra mare aperto, a sinistra mare morto, ossia può battere qualsiasi tipo di vento che il mare rimane una piscina.L’antico insediamento di Tharros sorge all’estremità della penisola del Sinis.
Si dispiega nel golfo di Oristano su una sorta di anfiteatro naturale delimitato a Nord dalla collina di Su Murru Mannu, a Ovest da quella della torre di San Giovanni e a Sud dall’istmo che collega quest’ultima al promontorio di Capo San Marco.
Tharros fu fondata verso la fine dell’VIII secolo a.C.
e venne abbandonata attorno all’anno 1050 d.C.
per dare origine ad Aristiane, l’attuale Oristano.Oggi meta turistica fra le più frequentata dell'isola, dispone di numerose attrezzature turistiche e guide che conducono alla scoperta di una realtà archeologica sopravissuta nel tempo.
Unico nel suo genere si può godere sia il lato mare aperto, che mare morto dove gettano l'ancora numerose imbarcazioni provenienti dalla dirimpettaia spiaggia di Torre Grande o numerosi nuotatori che da ...

Leggi tutto l'articolo