Uccide la moglie e tenta il suicidio

  Un uomo di 25 anni, di origine tunisina, Walid Hamami, Ora è in stato di fermo con l'accusa di omicidio volontario, il movente dell'omicidio sarebbe passionale.
La coppia sarebbe stata in crisi   GENOVA - Un uomo di 25 anni, di origine tunisina, Walid Hamami, ha ucciso la moglie e ha poi tentato di togliersi la vita.
Ora è in stato di fermo con l'accusa di omicidio volontario.
L'uomo avrebbe ucciso a coltellate la moglie, Lisa Molino, genovese di 23 anni.
L'omicidio si è consumato nell'abitazione della coppia di via De Vincenzi, al civico 44, nel quartiere genovese di Molassana.
// L'uomo, dopo avere accoltellato la moglie, ha tentato di togliersi la vita procurandosi delle ferite alla gola.
Non è però riuscito nel suo intento: il personale del 118, giunto sul posto, è riuscito a salvarlo e a portarlo al pronto soccorso dell'ospedale San Martino dove è stato operato e ricoverato in prognosi riservata in Chirurgia.
Secondo la polizia della squadra Mobile di Genova, le cui indagini sono coordinate dal pm Francesco Pinto, il movente dell'omicidio sarebbe passionale.
La coppia sarebbe stata infatti in crisi.
Ulteriori verifiche sono in corso per ricostruire nel dettaglio la dinamica degli eventi che ha portato al delitto, consumatosi ieri sera intorno alle 22.

Leggi tutto l'articolo