Uccisa in Pakistan, Salvini: vergogna

(ANSA) – ROMA, 15 FEB – “Che vergogna! Se questa è ‘giustizia islamica’ c’è da aver paura.
Una preghiera per Sana.
Scriverò al mio collega, il ministro dell’Interno pakistano, per esprimere il rammarico del popolo italiano”.
Lo dice il ministro dell’Interno Matteo Salvini, commentando l’assoluzione di padre, zio e fratello della 25enne Sana Cheema, la 25enne italo-pakistana portata via da Brescia nell’aprile del 2018 per un matrimonio combinato e poi uccisa.