Ucciso Cecil, il re leone dello Zimbabwe. E' caccia a un bracconiere spagnolo

Cecil il leone, simbolo della riserva naturale di Hwange e dell'intero Zimbabwe, è morto.
Ad ucciderlo sarebbe stato un cacciatore spagnolo, grazie alla connivenza di alcune guardie del parco corrotte con 50mila euro.
Stando alle prime ricostruzioni, lo splendido esemplare di 13 anni sarebbe stato rintracciato attraverso il posizionatore gps, attratto fuori dalla riserva con un'esca e ferito con una freccia.
Il video di Cecil in tutta la sua fierezza.
Il cacciatore avrebbe poi dato la caccia a Cecil per oltre 40 ore prima di trovarlo e ucciderlo.
Le guardie del parco hanno rinvenuto il suo corpo senza testa dopo giorni di ricerche.
"La morte di Cecil non è una tragedia solo per lo Zimbabwe, ma anche per i suoi sei cuccioli", spiega Johnny Rodrigues, a capo della Zimbabwe Conservation Task Force.
"I leoni maschi che tenteranno di conquistare le tre leonesse di Cecil non permetteranno mai che essi restino in vita".
Nel frattempo nello Zimbabwe si è aperta la "caccia" al bracconiere spagnolo.
L'istinto animale è niente contro la cattiveria dell'uomo.
ventanni.
 

Leggi tutto l'articolo