Ucciso a Torino,si cerca uomo 30-35 anni

(ANSA) – TORINO, 26 FEB – Un taglio netto alla gola, realizzato da un coltello ben affilato: è morto così Stefano Leo, ucciso sabato scorso a Torino, in pieno giorno, a due passi dalla centralissima piazza Vittorio.
E’ quanto emerso dall’autopsia disposta dal pm Ciro Santoriello ed eseguita questa mattina dal medico legale Roberto Testi.
Sul corpo dell’uomo non ci sono segni di difesa e gli investigatori ipotizzano che sia stato colto di sorpresa dall’aggressore.
I carabinieri del comando provinciale di Torino, che indagano sull’accaduto, escludono si sia trattato di una rapina.
I carabinieri, dalle testimonianze raccolte, stanno dando la caccia ad un uomo tra i 30 e i 35 anni.
Escluso si tratti un6 senzatetto, gli inquirenti ipotizzano che si tratti del gesto di una persona affetta da “follia a intermittenza”.
L’omicida sarebbe stato visto fuggire dal luogo del delitto di corsa.