Ue: spese bancarie costose e non trasparenti

Bruxelles si pronuncia sulle spese bancarie, che sono costose e opache, dunque penalizzanti per i clienti.
Il 22 settembre la Commissaria per i Consumatori, Meglena Kuneva, presenterà una relazione che stigmatizza i comportamenti soprattutto delle banche austriache, francesi, italiane e spagnole.
Secondo un rapporto del giornale European Voice, la scarsa trasparenza e i costi alti sono una caratteristica trasversale agli Stati Ue, ma ce ne sono alcuni, come l'Olanda dove vige più trasparenza e le spese sono più contenute.
La commissaria rileva che "la struttura dei costi bancari" è complessa e rende difficile il confronto tra i singoli istituti, sicché solo pochi risparmiatori cambiano banca. 

Leggi tutto l'articolo