Ultime volontà

Qualche anno fa, più o meno in questo periodo dell’anno, ho scritto un raccontino vagamente macabro.
Evidentemente, per qualche ragione, nella mia mente esiste una sorta di collegamento fra le festività natalizie e la morte.
Non vorrei che la prendeste male, non iniziate a toccarvi le parti basse.
Chi mi legge (ormai siamo rimasti in pochi) conosce la mia abituale leggerezza, e per me parlare di morte non è diverso dal parlare di qualsiasi altro argomento.
La morte è parte della vita, una cosa che ci riguarda tutti, che non ha senso ignorare o escludere dai nostri discorsi, dalle nostre riflessioni.Per inciso lo humour nero è forse quello che più mi affascina.
Difficilmente mi trattengo dal fare battute che qualche volta vengono anche considerate molto negativamente, ma tant’è.
Non è che io non provi compassione, ma non amo le lagne, in nessuna circostanza.Il tema è tornato in auge per un episodio verificatosi il giorno di Santo Stefano.
Mentre mi trovavo a una grande festa di ballo fo...

Leggi tutto l'articolo