Ultimo Check Point

Rien ne va plus, il tempo per gli ultimi ritocchi è scaduto.
In vista dell’ultima tappa del FC11 sono giunti 6 check-points (+5 modifiche di schema) che hanno sostituito in tutto 21 calciatori, per lo più attaccanti, visto che nella prossima giornata di serie A ne mancheranno parecchi per squalifica, tra i quali Di Natale, Lavezzi, Mascara, Zarate e Lucarelli.
  Nel corso del torneo 143  sono le squadre che hanno usufruito di almeno un check-point, pari al 64,71% di quelle iscritte, ma solo 96, ossia il 43,44% ha approfittato di entrambe le occasioni a propria disposizione.
Del resto uno dei punti di forza del nostro gioco, che convince molti presidenti ad iscriversi, è proprio quello di non dover seguire settimanalmente la propria formazione e questa statistica tutto sommato conferma questa tendenza.
  Particolarmente importanti sono le sostituzioni decise dai presidenti delle formazioni attualmente classificate al 1° e 3° posto.
Maurizio di Pancrazio, presidente di DINAMO PANCRY, nel probabile intento di uniformarsi il più possibile alle inseguitrici, in attacco ha promosso titolare Miccoli invece di Cassano ed inserito in difesa Criscito, presente in tutte le sue più agguerrite concorrenti, ma a suo modo non ha mancato di coraggio rischiando Viviano come portiere titolare (invece di Marchetti) e, soprattutto, Asamoah, anch’egli titolare a centrocampo al posto di Candreva, due giocatori il cui rendimento modificherà solo il suo punteggio tra le squadre in zona-premi.
Modifiche rilevanti dettate probabilmente anche dal calendario, visto che i nuovi titolari inseriti giocheranno tutti in casa…   Più “morbido” l’intervento su F.C.
BEATTIE di Francesco Grasso che si è limitato a sostituire un centrocampista titolare (il doriano Mannini al posto dell’atalantino Doni).
Ininfluenti invece, per entrambe le suddette squadre, la sostituzione di un attaccante di riserva (Maccarone per Di Natale in DINAMO PANCRY, Tiribocchi per Pazzini in F.C.
BEATTIE, entrambi fuori dal tridente titolare).
  A questo punto, facendo un rapido confronto tra i calciatori che verosimilmente saranno titolari nell’ultima tappa per le prime in classifica (tutte schierate con il 3-4-3), si può osservare che:   - per la determinazione della classifica finale difficilmente saranno decisivi gli attacchi, tutti molto simili tra loro, con i tridenti composti da 3 dei seguenti 4 bombers: Milito, Totti, Miccoli e Pato.
Si differenziano solo Eto’o (in DANYELE, attualmente 4.a), Maccarone (LU SALENTU, 6.a) e Pazzini (ASTON COLLA [...]

Leggi tutto l'articolo