Un'immensa lezione da Chi, non essendo un politicante, la politica l'aveva già bene in mente... da il "Politico" di Platone.

UN PICCOLO DONO CON L'AUGURIO CHE PRESTO SI ARRIVI AD UN GOVERNO ANCHE DI POLITICI E NON DI SOLI POLITICANTI: STRANIERO: E dunque bisognerà ancora stabilire una legge a proposito di tutto questo: se uno risulterà fare una ricerca, contro le leggi scritte, sull'arte del timoniere, e sul navigare, oppure su ciò che è salutare e sulla verità dell'arte medica, ponendolo in relazione ai venti, al caldo e al freddo, ed escogitasse abilmente una teoria in argomento, innanzitutto non si dovrà chiamarlo esperto della scienza medica né esperto del pilotare le navi, ma metereologo (14), loquace sapiente, e in secondo luogo, con l'accusa di corrompere gli altri più giovani e di convincerli ad applicarsi all'arte del timoniere e a quella medica non secondo le leggi, ma facendo loro esercitare il potere assoluto su navi e ammalati, chi volesse, fra coloro a cui è concesso farlo, potrebbe denunciarlo e portarlo dinanzi ad un tribunale.
E se sembri persuadere i giovani o i vecchi contro le leggi e le norme scritte, sarà punito con le norme più severe.
Nulla infatti deve essere più saggio delle leggi: nessuno ignora l'essere esperti nell'arte medica e l'essere sani, l'essere esperti nell'arte del timoniere e il navigare.
è possibile, per chi lo voglia, apprendere le leggi scritte e le consuetudini degli antenati che sono stabilite.
Se dunque si verificasse una situazione quale noi descriviamo, Socrate, circa queste scienze, quella del comando in guerra, e quella che riguarda in generale la caccia, quale che sia, e l'arte della pittura o tutta l'arte dell'imitazione in ogni sua parte, e l'arte di costruire e quella di fabbricare le suppellettili, quale che sia, o anche l'agricoltura e il complesso delle arti relative alle piante, o se anche assistessimo alla nascita, secondo le leggi scritte, dell'allevamento di cavalli, o dell'arte di pascolare le mandrie, o della divinazione, o di ogni parte inclusa nell'arte del servire, o dell'arte degli scacchi, o di tutta l'arte del calcolo, sia pura, sia applicata alla superficie, alla profondità, alla velocità, cosa mai risulterebbe, se tutto fosse ordinato così , cioè se si accordasse alle leggi scritte, e non all'arte? SOCRATE IL GIOVANE: è chiaro che tutte le arti andrebbero completamente in rovina per noi, e neppure in seguito esse potrebbero mai nascere a causa di questa legge che impedisce di far ricerche: sicché la vita, che anche ora è dura, diventerebbe in quel tempo futuro assolutamente insopportabile.
STRANIERO: E questo allora? Se costringessimo ciascuna delle arti di [...]

Leggi tutto l'articolo