Un Leopardo leggero

Aspettando Snow Leopard, già adesso si può fare qualcosa per avere un Mac OS X più leggero e veloce   La prossima versione di Mac OS X - la 10.6, "Snow Leopard"- di funzioni nuove ne avrà poche.
Mira soprattutto a essere una versione più veloce e più leggera (nell’occupazione di spazio su disco) dell'attuale Leopard, fatta apposta per sfruttare al meglio l’hardware sottostante.
E Leopard? Possibile che non lo si possa rendere altrettanto "snello"? Apple non lo farà, ma noi in effetti qualcosa possiamo fare: piccoli interventi che non portano certo i miglioramenti promessi da Snow Leopard, ma che saranno utili soprattutto a chi usa Mac non di ultimissima generazione.
Le lingue L’interfaccia di Mac OS X è localizzata in molte lingue e quasi tutte sono incluse in ogni installazione.
Ma gli utenti usano solo una lingua alla volta, al massimo due o tre.
Ciò significa che i file legati a tutte le altre restano solo a occupare spazio.
Possiamo eliminarli.
Possiamo eliminare i file manualmente per ciascuna applicazione, selezionandola nel Finder e dando il comando Ottieni informazioni (Comando-I).
Nella finestra "Informazioni su" espandiamo la sezione Lingue: appare un elenco con le lingue supportate dall’applicazione.
Per rimuoverne una, eliminiamo il corrispondente segno di spunta e clicchiamo il pulsantino con il segno meno (-) in fondo alla lista.
Eliminare il solo segno di spunta nasconde la lingua relativa ma non ne elimina il file dal disco.
Per fare prima si può usare una utility specifica, comeXslimmer o Monolingual, che intervengono su tutto il sistema e offrono qualche funzione in più.
Universal Binary non serve Moltissime appicazioni oggi sono Universal Binary, ossia hanno nel proprio file sia il codice per processori Intel che quello per processori PowerPC.
In questo modo si semplifica la distribuzione del software, ma se ne aumentano sensibilmente le dimensioni.
Se usiamo un solo Mac (un nuovo Intel o un vecchio PowerPC), o comunque Mac di un unico tipo, è inutile che ci portiamo dietro il codice supplementare per una piattaforma che non abbiamo.
Le utility che abbiamo citato prima sono in grado anche di rimuovere il codice Intel o PowerPC dalle applicazioni Universal Binary che abbiamo su disco, portando un risparmio di spazio sensibile.
In questo modo creeremo versioni monopiattaforma di molte nostre applicazioni, quindi non è un passo consigliabile a chi pensa di usarle anche su un Mac di tipo diverso da quello che ha al momento.
Ridurre le librerie Poche cose occupano spazio quanto le [...]

Leggi tutto l'articolo