Un conto è provare a fermare il vento con le mani, un altro conto è lanciare la merda contro il ventilatore.

«Non si può fermare il vento con le mani» Il Movimento 5 Stelle merita di andare al governo, ha detto Luigi Di Maio in una lettera a Repubblica, e gli altri partiti devono farsene una ragione.

 
Tutto molto bello e commovente. Se hanno i numeri governino, ma pretendere l'appoggio dei partiti che fino all'altro giorno erano considerati il male assoluto, non si può sentire.Non vorrei essere accusato di reducistico ad Hitlerum e no penso nemmeno realisticamente che la statura politica del personaggio lo consentirebbe, ma, davvero, mi pare di ricordare frasi molto simili nei discorsi degli anni '30 in Germania...Mamma mia che arroganza. Predica umiltà e ascolto e intanto pretende sottomissione dalla maggioranza che non lo ha votato. Davvero sarebbe da farli governare. Cadranno presto: a causa della loro insipienza, della loro totale incomprensione della politica come dialogo, del non aver saputo usare il vituperato bilancino, dei transfughi e delle purghe interne per espellere chi espri...

Leggi tutto l'articolo