Un film su storia chiesa Aalto a Riola

(ANSA) – BOLOGNA, 16 GEN – Sarà proiettato il 18 gennaio a Bologna, al Cinema Perla alle 20.45, ‘Non abbiamo sete di scenografie.
La lunga storia della chiesa di Alvar Aalto a Riola’, il documentario di Roberto Ronchi e Mara Corradi sulla progettazione e costruzione dell’unico progetto realizzato in Italia dell’architetto finlandese Alto a Riola di Vergato, sull’Appennino bolognese, a cui conferì l’incarico il cardinale Giacomo Lercaro, nel novembre del 1965, ma per la cui inaugurazione si dovette attendere fino al 1978.
Le dimissioni di Lercaro nel 1978 bloccarono tutto e, dopo anni, grazie alla caparbietà dei parrocchiani di Riola ed al costruttore Mario Tamburini, nel 1976 si aprì il cantiere e la chiesa venne inaugurata due anni dopo 1978, scomparsi sia Lercaro che Aalto.
Il titolo del documentario, della durata di un’ora e con molte testimonianze, deriva da una affermazione dal discorso di Lercaro in occasione della presentazione del progetto per ‘portare la casa di Dio tra le case degli uomini’.