Un nonviolento calcio in mezzo a li cojoni

di Piero Murineddu
Il Palazzo d'Inverno di San Pietroburgo, in Russia, fu la residenza ufficiale degli Zar di Russia. Il palazzo divenne durante la rivoluzione russa del 1917 uno dei simboli più importanti dell'oppressione del regime assolutistico zarista. Sappiamo che ad un regime assolutistico n'è seguito un altro totalitario, con tutte le catastrofi che ha causato. Sembra proprio impossibile costruire una società dove un'uguaglianza effettiva tra le persone si possa realizzare. La tentazione di prevalere sull'altro è una realtà sempre presente, a meno che non si decida di vivere in piccole comunità autogestite, e gli esempi non mancano.

Gli ideali giovanili sembra impossibili realizzarli man mano che si entra nel meccanismo sociale. Da adulti ci si ritrova, integrati in un sistema di vita collettiva dove l'uguaglianza rimane di fatto pura utopia. Molti per libera scelta, altri forzatamente, rimpiangendo forse un desiderio di tempi passati. Questo per quanto riguarda le scelte ind...

Leggi tutto l'articolo