Un nuovo libro di Harry Potter? Forse tra 10 anni

C’è all’orizzonte un nuovo libro su Harry Potter? “Forse tra dieci anni” ha rivelato J.K.
Rowling, la creatrice dell’universo del maghetto.
Lo ha detto giovedì sera a Londra, in occasione della prima mondiale di Harry Potter e i doni della morte – parte 1.
Nell’immediato, comunque, la scrittrice non pensa di dare seguito alle avventure del suo eroe, ma in futuro chissà… “I personaggi sono ancora nella mia testa – ha spiegato - e un giorno potrei certamente scrivere di nuovo diversi volumi su di loro.
Tuttavia sono entrata in una nuova fase della mia carriera.
Sono già passata attraverso il mio periodo di lutto dopo aver scritto la parola fine sui libri della serie, così adesso sono pronta a consolare qualcun altro”.
Gli appassionati, però, già sognano e si avventurano a immaginare un prequel sui genitori di Harry.
Venendo all’evento cinematografico in sé e per sé, Leicester Square, la piazza del centro di Londra dove si trovano i megacinema della capitale inglese, è stata presa d’assalto da oltre 3 mila fan scatenati, piovuti da ogni punto del mondo per respirare l’atmosfera di una notte intrisa di magia.
C’erano potteriani dal Canada, dagli Stati Uniti e dal Messico, rumene vestite da streghe, addirittura una falange belga innamorata di Severus Piton, l’ambiguo professore capo della casata dei Serpeverde.
L’arrivo del cast è stato salutato da autentici boati della folla.
“E’ incredibile, ogni anno c’è sempre più gente, non so proprio come ci riusciamo” ha confessato Emma Watson/Hermione.
Daniel Radcliffe, invece, ha sparato la bomba (relativa, dal momento che la saga è finita con questo film in due parti, quindi l'ipotesi di un ritorno con bacchetta e occhiali è quanto meno fantasioso e ipotetico...): “Vestire ancora i panni di Harry Potter? No, non lo farei.
La Rowling ha detto che scriverà un altro libro? Dovrò parlarci, allora.
Credevo avessimo un accordo, e anche se sono sicuro che sarà un’opera meravigliosa, dieci anni sono abbastanza per un ruolo”.
Mentre in Italia la pellicola è attesa per il 19 novembre, già si segna sulle agende la data di uscita della seconda parte del film: il 15 luglio.
In realtà, l’atto conclusivo è stato girato in contemporanea con quanto è stato presentato a Londra, ma lo sceneggiatore Steve Kloves ha confessato: “Appena ho letto la vicenda ho capito che renderla tutta insieme sarebbe stata un’impresa improba, e l’idea di spezzarla è stata la decisione creativa principale.
La storia è altamente emotiva e ha [...]

Leggi tutto l'articolo