Un paese isolato in Europa.Deviante per debito, sviluppo, demografia.Ma sopratutto dalle coglionate dei governanti. gialloverdi

In attesa di Conte, Bruxelles carica l'arma della procedura sul debito.Mercoledì l'annuncio della Commissione, ma l'avvio formale spetta all'Ecofin di luglio. Sul tavolo anche la richiesta di una manovra correttiva, ma l'ipotesi è ancora in discussione.
L’Italia è sola, sola e deviante. Non lo è soltanto sul piano politico, come pure è evidente, ma anche in economia, in tecnologia, in demografia, in tutte le variabili fondamentali che determinano la vita delle nazioni, la loro ricchezza e la loro povertà. E’ questa l’immagine desolante che emerge dalle considerazioni finali da tutto il mondo finanziari produttivi. 
Uno dei tenti! Il governatore della Banca d’Italia ha lanciato molti moniti per la politica economica, ha detto che aumentare il deficit crea solo una illusione di...Mentre a Roma si attende il discorso di Giuseppe Conte sullo stato del governo, a Bruxelles la Commissione europea prepara il suo primo avvertimento post-elezioni per l’Italia, a lungo rimandato, ora arriva: m...

Leggi tutto l'articolo