Un paese per finta: Moro e la guerra fredda

 
 
 
Pubblicato Marzo 2018
Sono passati 40 anni dal rapimento e dall’esecuzione di Aldo Moro e della sua scorta. Centinaia di documenti sono stati desecretati, da quelli del Dipartimento di stato Usa a quelli di Kew Gardens in Inghilterra, il lavoro della commissione d’inchiesta parlamentare (di solito produttrice di carte inutili) ha consegnato una quantità di informazioni, dove la verità si percepisce chiaramente, per chi abbia voglia di scorgerla. Eppure nessuno, a livello istituzionale, si è ancora preso la responsabilità di prendere atto della realtà. Vedremo se nel campo giornalistico riusciremo ad uscire dalle vecchie logiche di schieramento che inspiegabilmente hanno resistito per quasi 30 dopo la caduta del muro di Berlino. L’impressione è che si arriverà a scoprire molte verità sulle trame italiane del dopo guerra solo quando politica e istituzioni verranno totalmente liberate dalla presenza di una proge...

Leggi tutto l'articolo