Un testa-coda da non sottovalutare

Quelli bravi lo chiamerebbero "testa-coda", cioé quando la prima della classe incontra l'ultima.
Gubbio-Pieralisi di domani sera è un propio un "testa-coda", viste le posizioni occupate dalla due squadre: prime le prilline, ultime le umbre, ancora ferme a zero punti ed a caccia del primo set vinto e del primo successo stagionale.
Detta così potrebbe sembrare una fastidiosa formalità per Diaz & co, magari distratte da altri pensieri, come la concomitanza con lo scontro tra le inseguitrici Corridonia e Rimini, oppure l'imminente mese di dicembre carico di sfide toste (nell'ordine Pagliare, Rimini e Macerata).  Eppure - e non lo dico perché devo convincere qualche giocatrice (ci mancherebbe solo che qualcuna di loro legga queste righe infelici...) o qualcuno dello staff - ma la partita di domani sera è la più classica delle trappole, se affrontata con la testa da un'altra parte.
Sfidare in casa la prima della classe è di per sè sempre una grande motivazione, quindi aspettarci una New Font Mori arrendevole penso sia una pura illusione.  La Pieralisi vista sabato scorso con Perugia è ancora una squadra "in costruzione", con alcune situazioni che devono migliorare, come il numero degli errori in battuta, la mancanza di continuità ed il rendimento di alcune giocatrici, come la grande ex di domani, Monica Ciccolini, che a Gubbio ha vissuto le ultime due stagioni e dove si è segnalata come miglior realizzatrice del suo girone 2015/16.
Insomma, io mi aspetto che l'aria umbra sblocchi la nostra bella numero 8.
Domani sera dovrebbe tornare in campo anche Benedetta Cecconi, completamente recuperata dal problema muscolare che gli aveva fatto saltare tre partite.
Il libero jesino era tornato in panchina già sabato scorso ma coach Luciano non l'aveva utilizzata, dando ancora fiducia a Francesca Galuppi.
La partita con Gubbio sembra perfetta per testare la sua condizione, anche in vista del dicembre infernale.
Il settimo turno di andata sulla carta sembra essere apparecchiato per una mini-fuga della Pieralisi, visto l'impegno agevole (ma solo sulla carta!) delle prilline e lo scontro diretto Rimini-Corridonia alle ore 20.30.
Macerata, la grande favorita della vigilia, ospiterà Acquasparta mentre la Galletti Perugia andrà a far visita al Siena.
Onestamente non ho ancora deciso se andrò a Gubbio domani sera.
La tentazione è "sacrificare" la trasferta di domani per quella più agevole e interessante di Rimini del prossimo 10 dicembre.
Come al solito farò la mia scelta solo all'ultimo momento.
Comunque vada, tiferò sempre [...]

Leggi tutto l'articolo