Un uomo è stato trovato morto venerdì notte nella galleria ferroviaria di Peglia, a Ventimiglia

La vittima è Francesco Cherchi, 46 anni nato ad Arbus: da tempo era residente a Sanremo dove saltuariamente svolgeva la professione di muratore.
Era conosciuto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti per rapina.
L'uomo è stato investito da un treno: il suo corpo aveva alcune mutilazioni.
L'ipotesi più probabile è che si sia trattato di un incidente, anche se gli inquirenti non escludono il suicidio.
Sembra che non fosse la prima volta che Cherchi si spostava sui binari della ferrovia.
Nel dicembre del 2009 - quando doveva scontare un residuo di pena per una rapina in villa - venne arrestato dai carabinieri, mentre tentava di espatriare in Francia, passando dai binari.
A far scoprire il cadavere, intorno alle 22, è stato il macchinista di un treno che tornava dalla Francia.
La morte risalirebbe ad un paio di ore prima.
Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e gli agenti della polfer.

Leggi tutto l'articolo