Una Doppia Razione Di "Beatiful Loser", Grazie! Dirk Hamilton - Solo Mono & Sweatshop Pinata

          Dirk Hamilton – Solo Mono –Acoustic Rock Records/IRD 2012Dirk Hamilton & The Bluesmen – Sweatshop Pinata - Acoustic Rock Records/IRD 2013C’è stato un periodo, tra la fine degli anni ’70 e gli inizi degli anni ’90, in cui fare il “songwriter” non era così facile, non che oggi sia molto differente, ma qualche possibilità in più per tirare avanti esiste: qualcuno si è inventato una etichetta on-line e si vende i dischi da solo, altri si sono spesi verso “Labels” indipendenti (che spesso rappresentano la vera alternativa), e altri ancora si sono trasferiti in Europa, dove hanno ritrovato le loro ragioni di suonare e scrivere canzoni.
Uno di questi è stato Dirk Hamilton, cantautore nato in Indiana (ma cresciuto musicalmente a Stockton nell’area di Los Angeles), che ha maturato negli anni un raffinato e originale stile compositivo, realizzando dischi che gli hanno permesso di collocarsi fra i songwriters più originali emersi in America negli anni settanta.
Il suo esordio discografico  avviene con You Can Sing On The Left Or Bark On The Right (76) dal titolo chilometrico, prodotto da Gary Katz, seguono poi Alias I (77) e l’ottimo Meet Me At The Crux (78).
Negli anni ottanta pubblica il pregevole Thug Of Love (80) e poi per un decennio non combina nulla (se non lavorare in campo sociale).
Chi darà fiducia a Dirk è il compianto Franco Ratti, che con l’Appaloosa lo porta in studio per l’ottimo Too Tired To Sleep (90), a cui seguiranno Go Down Swinging (91) e Yep! (92) e lentamente Dirk, grazie alle produzioni italiane, riprende il suo percorso artistico.
Dopo la pubblicazione di Sufferupachuckle (96) Hamilton è costretto a lasciare la casa discografica Core Records che dichiara bancarotta, e quindi seguono dischi non ufficiali come il live The Road, The Light, The Night (98) e Orphans (2000) una raccolta di “outtakes” (incise dal 1985) che vengono distribuiti dal Fan Club Records.
Le uscite ufficiali riprendono con Sexspringeverything (2001) il doppio dal vivo The Relative Health Of Your Horse Outside (2003, edito anche come Night in Italy), The Ghost Of Van Gogh (2007), e il più recente More Songs From My Cool Life (2009), distribuiti dall’attuale etichetta Acoustic Rock Records.
 Nel 2011 a trent’anni dall’uscita di Thug Of Love (uno dei più bei dischi cantautorali di ogni epoca) fa uscire in autoproduzione un CD e un DVD registrati dal vivo nel nostro paese (la seconda patria di Dirk), grazie all’entusiasmo di tanti amici e fans della musica [...]

Leggi tutto l'articolo