Una donna ha salvato un piccione con un massaggio cardiaco

Il pennuto redivivo Denis il piccione deve la sua vita a Daniell Gail, una volontaria del Fauna Rescue SA, di Adelaide in Australia, che lo ha riportato in vita praticandogli un massaggio cardiocircolatorio.
La signora Gail si prendeva cura del piccione crestato da circa quattro giorni quando, mentre cercava di nutrirlo, l'uccello ha dato evidenti segni di soffocamento e ha smesso di respirare.
"Denis boccheggiava e io, senza neanche pensarci, ho cercato di rianimarlo con la respirazione bocca a bocca e il massaggio cardiaco" ha dichiarato Daniell.
"Dopo avergli praticato quattro o cinque piccoli respiri, mentre contemporaneamente massaggiavo il suo cuore, ha ricominciato a respirare.
Quando ho cominciato a occuparmi di lui era malato, completamente ricoperto di formiche e molto sofferente".
La Daniell, che negli ultimi sei anni si è presa cura di una cinquantina di animali a casa sua, ha imparato la tecnica salva-vita grazie a un corso di primo soccorso per umani che ha frequentato dieci anni fa.
Liz MacGuinness, la presidentessa del Fauna Rescue SA, ha dichiarato che in 19 anni di esperienza con l'organizzazione non aveva mai sentito di un uccello salvato con un massaggio cardiocircolatorio.
"So che può essere praticato ai cuccioli, ma è molto raro, ma né io né nessun altro che conosco aveva mai sentito dire che si potesse fare a un pennuto o a qualsiasi altro animale." ha dichiarato la signora MacGuinness.
"E' una pratica difficile e con gli uccelli diventa ancora più complicata perchè sono molto delicati e fragili".
Daniell spera che Denis diventi abbastanza forte da poter essere liberato in un parco nel giro di qualche settimana.
"E' difficile dire quando e se sarà pronto per andare via.
E' molto timido e pauroso e non gli piace allontanarsi da me, si sente a suo agio soltanto quando io sono nei paraggi.
Mi auguro che crescendo e irrobustendosi diventi più sicuro di sé" ha concluso la donna.
  Fonte: adelaidenow Foto: Picture: Mark Brake  

Leggi tutto l'articolo